A new me

Ogni giorno sempre più convinta delle mie scelte, voglio un cambiamento, sulla soglia dei 50 lo voglio. Basta rifiuti umani. Da qualche parte bisogna iniziare. Questa sera è scattata un molla, una piccola molla che era ferma, ferma perché tutti pensano che sono quella buona, quella che non dice nulla, quella alla quale puoi fare tutto. Possibile che nessuno vede una persona? Possibile che nessuno si rende conto che sono una persona? Sono anni che dico basta e non faccio nulla ora basta. Sono arrabbiata, sono fuori di me, sono furente sempre con me stessa perché permetto tutto questo. Sono eccitata perché devo iniziare da qualche parte, ho paura di stare sola, di tante cose ma se guardo indietro sono sempre stata sola e allora non c’è nessuna novità quindi anno zero 2020 l’ho sempre saputo , basta iniziare 😊

Difficile non rispondere

Se devo dare luogo ad un cambiamento devo pur iniziare da qualche parte giusto? Piccole cose, piccoli gesti, cambiamento di opinioni, differenti punti di vista. Si inizia così con poco. E se non riesco a fare nemmeno quello? Nemmeno con perfetti sconosciuti? Sono irrecuperabile. È una affermazione. Questa volta mi ci metto di impegno, ci voglio riuscire altrimenti come posso aspettare di meglio? Il meglio non capita se non cambio, se non riesco a farmi attraversare dalle persone senza avere una reazione. Mi devo incazzare ma non ci riesco e questo mi fa tanta rabbia. Permetto a tutti spianarmi con un rullo compressore perché sono io la prima a permetterlo. Non si può piacere a tutti e tutti non ci possono piacere. Fine. Iniziamo da oggi e da domani, si.

Ma è mai possibile?

Ma perché mi devo accontentare di questi scarti umani? Perché il bisogno di affetto, di amore, di approvazione è così importante? Ci fa stare bene, ci fa sentire importanti. Perché non si può essere così con la sola approvazione di noi stessi? Queste domande oggi mi tormentano. Mi spaventa la fame di affetto, di amore che ho. In un momento difficile ancora di più e mi faccio rabbia, tanta rabbia perché non riesco a cambiare questo atteggiamento, ancora oggi non riesco a mettere me al primo posto.

Difficile dormire

È un dato di fatto, mi sto innamorando (in senso ampio del termine) di qualsiasi individuo mi da una virgola in più rispetto a quanto avevo, tutti esseri virtuali. Questa attrazione virtuale mi turba e mi piace. Questo essere l’oggetto del desiderio di qualcuno mi fa sentire viva anche se non so chi sia questo qualcuno. Semplicemente non sto bene ed ho bisogno di emozioni forti ed intense.

Domenica così

Quelle giornate che potrebbero iniziare male, ma che tu non ti arrendi e vuoi farle andare per il verso giusto. La ricerca di approvazione da persone pressoché sconosciute ti fa capire quanto è triste e spietata la solitudine, la mancanza di stima in se stessi. Sto cercando di modificare questo, sto cercando di far dipendere la mia felicità solo da me stessa non da qualcuno che è affascinato dalle tue parole o dalle tue immagini. Ho tanto da dare ma lo vorrei dare a chi lo apprezza e solo chi ti conosce veramente può apprezzarti, il resto sono chiacchiere. Siamo tutti bravi a vendere una idea di noi, soprattutto se l’idea è virtuale. Lo so anche io ne ho approfittato mi sto stancando, sto cercando una nuova via.

Sono un fake

Penso di essere un fake, l’unica cosa che voglio è piacere a tutti, ma tutti anche a chi non conosco. Più che piacere cerco approvazione, poi con sconosciuti è più facile, easy. Ma chi conosce la vera Monica e soprattutto cosa voglio? Vorrei per questa volta che andasse diversamente. Il percorso è sempre lo stesso, ma possibile che non si possa cambiare?

Commenti

È un bel po che non scrivo, non è cambiato un gran che ma sono diventata una attenta osservatrice. Osservo le mie sensazioni, le mie reazioni, cerco le ragioni. Sto diventando semi alcolizzata bevo un poco ogni sera mi aiuta, cerco di passare questo periodo buio nella speranza di ritrovarmi presto in un mondo nuovo. Rimorchiare si Twitter mi aiuta commenti e conversazioni con sconosciuti mi appagano, mi sento bella e desiderata e non esiste età … quanto durerà? Non lo so ma mi piace ❤️

Pensare a se stessi

È difficile per me che sono sempre positiva essere triste, cerco di trovare gioia nelle piccole cose e per fortuna non sono molto lontane. Le persone che mi facevano paura ora non le temo più, chi nella vita è fuggito dalla realtà e non mi ha mai accettato non mi fa paura adesso, mi spaventa più il fatto che tu sia come loro, ora sei venuto fuori ed ormai è troppo tardi per qualsiasi mossa. Non mi interessa più e vorrei averti fuori di qui e dalla mia vita il prima possibile. Punto.

Senza vergogna

Mi sento prigioniera, a volte immagino la casa senza di lui e penso che forse potremo tornare ad essere felici. Cerco di ricordare cosa mi ha fatto innamorare ma adesso non trovo più nulla. Il suo totale disinteresse nei miei confronti è palese, solo e sempre concentrato su se stesso. Adesso vorrei concentrarmi su di me. Punto.

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito